Harry Potter e il prigioniero di Azkaban. CAP 14: L’ira di Piton

train with smoke

Capitolo ricco di avvenimenti questo!
Cerchiamo di affrontarli tutti.
Sirius Black è riuscito ad entrare nella torre Grifondoro grazie a Neville che aveva scritto su un foglietto le parole segrete. Ha lacerato una parte delle tende del letto di Ron; Ron si sveglia, urla e Black scappa. Strano no? Un pluriassassino fermato dall’urlo di un ragazzino? Anche secondo Ron e Harry è strano.
Comunque ovviamente la sorveglianza è ai massimi livelli ora. Neville è in super castigo. Sir Cadogan viene licenziato e ritorna la signora Grassa anche se è terrorizzata. Tutti gli ingressi sono chiusi. Tutti tranne quello che conosce Harry.

E Harry da furbone quale è non va di certo a dire a qualcuno che c’è quel passaggio. Altrimenti come fa a farsi la sua bella passeggiata a Hogsmeade? Ora, capisco che è un ragazzino, però dai, quanto sei incosciente?

Hagrid invita Harry e Ron nella sua capanna e subito loro si accorgono di essersi completamente dimenticati di aiutare Hagrid con il processo contro Fierobecco. Bravi, pensate solo alla Firebolt e ai dolci di Zonko!
Hagrid però non li rimprovera per non averlo aiutato, li rimporvera per aver lasciato da sola Hermione! Per aver pensato che un topo fosse più importante di un’amica. E per imputare a un gatto una colpa che è naturale per un gatto!
Hermione sì che ha aiutato Hagrid, tra l’altro. Ma vediamo alla fine del capitolo che, purtroppo, il suo aiuto è stato inutile. Fierobecco verrà giustiziato.

Nel frattempo si può andare a Hogsmeade e Ron e Harry sono più incoscienti che mai, visto che entrambi sono in pericolo a questo punto!
harry si porta il mantello dell’invisibilità, ma qualcosa va storto quando sta facendo uno scherzo a Malfoy e scagnozzi vicino alla Stamberga strillante, la casa più infestata della Gran Bretagna.. La sua testa esce dal mantello.
Harry corre al castello appena in tempo per essere torchiato da Piton, che trova nelle sue tasche caramelle e la mappa del malandrino. Non riesca a capire cos’è, visto che la mappa di prende gioco di lui. Ma manda a chiamare Lupin, forse perché pensa che sia magia oscura e lui è professore di Difesa contro le arti oscure? Non mi sembra però una cosa molto logica. Piton è un bravissimo professore, che ha sempre voluto insegnare Difesa contro le arti oscure, e potrebbe occuparsene lui stesso.
Comunque Lupin salva Harry ma requisisce la mappa del malandrino che evidentemente conosce molto bene. Gli fa una lavata di capo che si merita davvero tanto dicendogli che la mappa può cadere nelle mani di Black, che non gli importa della sua vita nonostante i suoi genitori abbiano sacrificato la loro per lui.

C’è una cosa da aggiungere: già sapevamo che James Potter ha salvato la vita a Piton e lui non sopporta di essere in debito con uno come Potter. Ora si aggiunge un tassello: James, con i suoi amici, stava tendendo uno scherzo mortale a Piton. Solo per scrupolo gli ha salvato la vita, insomma, per non finire nei guai!

Ecco, per l’incoscienza direi che Harry e suo padre si assomigliano davvero tanto!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: