Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban. CAP 20 e 21: Il bacio dei Dissennatori e Il segreto di Hermione

train with smoke

Abbiamo lasciato la nostra “allegra” combriccola mentre si avvia verso il castello, attraverso lo scomodo tunnel che collega la stamberga strillante al salice schiaffeggiante.
In testa abbiamo Grattastinchi. Ci sono poi Ron, con una gamba rotta, ammanettato a Pettigrew, a sua volta ammanettato a Lupin. C’è Piton svenuto e fluttuante, portato in malo modo da Sirius Black. Dietro a tutti ci sono Hermione Harry.
Abbiamo un piccolo momento dolcezza, in cui Sirius invita Harry a stare con lui quando tutto questo sarà finito. Credo che questo momento per Harry sia il più felice della sua vita, non trovate? Il pensiero di stare con qualcuno che gli voglia bene e che gli possa raccontare un sacco riguardo i suoi genitori, deve farlo volare al settimo cielo!

Poteva andare tutto bene? Ma ovviamente no!
La Luna Piena esce nel cielo in tutto il suo splendore e Lupin, che non ha preso la pozione solo per quella sera, si inizia a trasformare. È un disastro: Black si trasforma a sua volta per contrastare il lupo mannaro e si allontanano verso la foresta. Pettigrew ne approfitta trasformandosi in topo e scappa.

Harry e Hermione invece di portare i rimanenti feriti al castello, decidono di vedere come sta Sirius e li incontrano: decine di Dissennatori si avventano dall’alto sui 3. Sembra che non ci sia via di scampo, sentono il gelo tutt’attorno, i freddi guardiani si scoprono il volto orrorifico per calare il loro bacio della morte su Harry, Hermione e Sirius. Harry prova a creare un Patronus ma è troppo debole. Però, come per miracolo qualcosa accade, una luce argentea fa fermare i Dissennatori e, d’improvviso è tutto buio.

Ho voluto unire questi due capitoli per dare un senso di continuità a quest’ultima parte del libro.
Vediamo, infatti, ora Harry in infermeria con Hermione e il povero Ron, che per fortuna sta bene.
In sottofondo si sentono il Ministro della Magia parlare con Piton: scopriamo che Piton riesce a rinsavire, dopo la trasformazione di Lupin e Black, segue i rumori nella foresta e trova Sirius, Harry e Hermione privi di sensi (quindi non è stato lui a mandare via i DIssennatori) e porta tutti al castello. Ovviamente, vorrebbe che Harry venisse espulso, sappiamo cosa pensa di lui, anche se comunque l’ha salvato, ecco.
Sirius è nella Torre Nord con Silente e sta per ricevere il bacio dei Dissennatori. Sembra ormai essere la fine.
Harry prova a fare quello che può per convincere Ministro e Piton, ma chi crede a un ragazzino di 13 anni? È la sua parola contro quella di un professore, Potrebbe esserci Lupin, ma al momento è da qualche parte nella foresta e non so quanto potrebbe essere credibile un lupo mannaro amico di Black.

Ma, arriva Silente, che col suo fare misterioso e quasi da onniscente (sembra sempre sapere ogni cosa anche senza parlare con tutti) dice a Hermione e Harry che crede loro ma non hanno prove. Quindi è tempo di muoversi per cercare di salvare più di una vita.
Io a questo punto ho pensato li facesse arrampicare su per la Torre Ovest per far scappare Sirius da una finestra!
E invece, eccolo, il viaggio nel tempo! Si spiega anche tutta la stranezza di Hermione durante l’anno scolastico.
La giratempo è quindi un oggetto che può diventare molto pericoloso nelle mani sbagliate. Pensate cosa potrebbe farne un mago oscuro! E invece la McGonagall la fa avere a Hermione come se niente fosse, così può sgobbare il triplo degli altri. Fan-ta-vo-lo-so.
Insomma, nei viaggi del tempo in questo mondo vigono le classiche regole: non cambiare il corso del tempo, non farsi vedere in generale, e, in particolare, non farsi vedere da se stessi. Regola che prontamente Harry infrange.
Pronti? Adesso si fa lunga e complicata.

Quindi, i due si ritrovano all’ingresso della scuola tre ore prima. È il momento in cui Harry, Ron e Hermione col mantello dell’invisibilità vanno da Hagrid per cercare di capire cosa possono fare per Fierobecco.
Harry2 e Hermione2 (chiamiamo così quelli del futuro) capiscono che quello che devono fare è liberare Fierobecco e farlo scappare insieme a Sirius Black. Quindi li seguono ma si nascondono all’entrata della foresta e aspettano che arrivino gli adulti e che vedano che Fierobecco è nel campo di zucche. Appena questi rientrano nella capanna di Hagrid, Harry2 corre a prendere FIerobecco e a portarlo nella foresta.
Appena vede che è scomparso, il boia che doveva giustiziarlo si arrabbia e dà un colpo di mannaia alla staccionata e HAgrid ulula di gioia. Ricordate che si sentono gli stessi suoni quando abbiamo pensato che Fierobecco fosse stato giustiziato?
Nel frattempo Harry, Hermione e Ron stanno tornando al castello (sempre sotto il mantello) e inizia il tira e molla con Crosta, lo ricordate? Da lì inizia l’avventura con Black che tira Ron dentro il salice, tutti li seguono. Poi arriva Lupin e, infine, Piton che prende anche il mantello.
Harry2 e Hermione2 stanno guardando la scena dalla foresta. Devono aspettare.
Ecco, che riappaiono tutti dal salice e inizia la trasformazione di Lupin. Harry2 e Hermione2 con FIerobecco si rintanano di corsa nella capanna di Hagrid vuota.
Qui Harry2 dice a Hermone2 quello che ha visto quando avevano i Dissennatori addosso: qualcuno ha creato un enorme Patronus per scacciarli e quel qualcuno gli è sembrato essere suo padre James. Benché siamo in un mondo magico, vediamo spesso che non si può ritornare dalla morte e, anche se si può fingere una morte, non credo che in questo caso la Rowling volesse fare doppietta. Insomma, già Pettigrew l’ha fatto, ecco. Non credo che James Potter spunterà vivo e vegeto.

Allora, Hermione2 e Harry2 aspettano che Sirius venga portato al castello per andare a liberarlo con FIerobecco. Nel frattempo Harry decide di avvicinarsi a Sirius, Harry e Hermione per vedere bene cosa succede (e per vedere suo padre) e finalmente si svela l’arcano: dopo che nessuno viene a salvare i tre in pericolo è Harry2 che crea un gran bel Patronus dall’aspetto di un cervo e li salva!
Quindi Harry aveva “semplicemente” visto Harry!
Il Patronus cervo è sicuramente un omaggio a suo padre, che da animagus poteva trasformarsi in cervo. Magia molto avanzata per un tredicenne, tra l’altro.

FInalmente Sirius viene portato al castello, quindi Harry2 e Hermione2 saltano in groppa a Fierobecco e volano davanti alla finestra di Sirius, che riesce a scappare in volo.

Ce l’ho fatta, ho spiegato tutto, ma spero di essere stata chiara!
Una considerazione: in questo mondo, quindi, tutto è già scritto. Il destino è prefisso. Dalle profezie della Trelawney che svelano il futuro (anche se fatte a singhiozzo), al viaggio nel tempo che ci svela come fosse già tutto successo (rumore di ascia, ululato di Hagrid, Patronus del cervo, Harry che vede Harry/James). In questo mondo la storia è già lì e va solo vissuta, non ti costruisci tu il tuo futuro, il tuo futuro è già pronto per te.
Vi piace questa idea? Io non ne sono sicura: sono affascinata dalla preveggenza, ma sono anche felice quando penso che io del mio futuro possa fare (o provare a fare) quello che voglio io e che niente sia già scritto.

Fatemi sapere nei commenti!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: