I heart movies: Redline (2009)

Redline è un anime del 2009 diretto da Takeshi Koike e non l’avrei mai guardato se non me l’avesse proposto Stefano, non perché non mi piaccia il genere, ma perché non ne avevo proprio mai sentito parlare in vita mia. Ma mi ha stupita molto.

Redline è la gara automobilistica illegale più grande dell’universo che si svolge una volta ogni cinque anni in un luogo dello spazio che viene rivelato poco prima della partenza. Il protagonista è JP, che a me ricorda molto Lupin III, vuole partecipare e ha bisogno di ottenere una buona posizione a un’altra gara, la Yellowline, per potersi qualificare, ma giusto appena prima di tagliare il traguardo succede un disastro.

Ecco, sembrerebbe una trama abbastanza convenzionale, del tipo che ci piaceva tanto negli anni ’80, un po’ futuristica, un po’ tecnologica, piena di cose illegali. Un po’ tipo Mad Max Beyond Thunderdome del 1985 di George Miller con Mel Gibson e molti rottami. Ecco, aggiungeteci lo spazio, esseri che provengono da diverse parti dell’universo, una gara automobilistica con la tecnologia più potente mai esistita.

Esplosioni, collisioni, combattimenti ogni minuto non lo rendono noioso. È tutto davvero molto dinamico, forse fin troppo, perché a un certo punto, dopo l’ennesima esplosione ho perso il filo del discorso. Non sapevo più cosa succedeva, ma è anche il bello del film, tutto è un caos infinito che si rigira su se stesso fino ad arrivare all’estasi finale, la quiete dopo la tempesta. Vedere per credere e per rendersi conto.

Ci sono un paio di cose, però, che mi hanno stupito molto in questo film: innanzitutto i disegni sono fantavolosi e non convenzionali per la scena nipponica. Colori scuri, ombreggiatura molto marcata, esseri viventi di fattezze molto diverse tra loro, tutto disegnato fino nei minimi dettagli. Però, ovviamente, non si sono fatti mancare le tette grosse su tutte le femmine, come da tradizione. Un’altra cosa è la grande dinamicità delle scene, dev’essere stato davvero un grande lavoro animare in quel modo tutto il film. Sia lo sfondo che i personaggi sono in continuo movimento fino nei dettagli, è bellissimo.

Insomma, consiglio Redline? Sì, se amate i film futuristici degli anni ’80. Io l’ho guardato in inglese e devo dire che fa anche parecchio ridere, non so se nel doppiaggio italiano abbiano mantenuto le stesse battute.

Voi l’avete visto? Cosa ne pensate? Vi piacciono gli anime in generale?

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s