8 film da guardare nelle calde sere estive

Come ci sono i libri che ci appassionano di più d’estate (i gialli a esempio), ci sono anche i film che d’estate si guardano con un occhio diverso.
Sono film che magari d’inverno non ci sogneremmo mai di vedere perché troppo romanticoni o troppo leggerini.

Questa è la mia personalissima lista di film da non perdersi in questo periodo caldissimo (in ordine di uscita):

  • A qualcuno piace caldo (1959), regia di Billy WIlder, con Marilyn Monroe, Tony Curtis e Jack Lemmon.
    MiniTrama – Chicago 1929. Il sassofonista Joe e il contrabbassista Jerry, due musicisti di jazz squattrinati, vivono con scritture improvvisate. Rimasti senza lavoro dopo un’irruzione della polizia in un locale clandestino, sono testimoni involontari della strage di San Valentino. Braccati dalla gang esecutrice della strage, tentano di far sparire le proprie tracce travestendosi da due suonatrici di jazz, Josephine e Daphne, e partendo con un’orchestra femminile in trasferta in Florida. Durante il viaggio in treno conoscono Zucchero, bella cantante e suonatrice di ukulele col vizio dell’alcool, reduce da delusioni sentimentali e a caccia di un miliardario da sposare.
  • Il tempo delle mele (1980), regia di Claude Pinoteau, con Sophie Marceau.
    MiniTrama – Parigi. Vic Berreton è una ragazza di 13 anni che da poco frequenta le scuole superiori. Da subito fa nuove conoscenze e a una festa incontra il suo primo grande amore, Mathieu: prime emozioni, prime gelosie, primi conflitti generazionali con i genitori.
  • Sapore di mare 1 e 2 (1982 e 1983), regia di Carlo Vanzina, con Jerry Calà, Isabella Ferrari e Christian De Sica.
    MiniTrama – A Forte dei Marmi, nell’estate 1964, si incrociano le storie di diverse famiglie e dei loro figli, provenienti da diverse città italiane. Il seguito è ambientato l’anno seguente sempre a Forte dei Marmi.
  • Dirty Dancing (1987), regia di Emile Ardolino, con Patrick Swayze e Jennifer Grey.
    MiniTrama – Estate 1963, la famiglia Houseman si reca in vacanza nelle Catskill Mountains, presso un villaggio turistico. La figlia minore, detta Baby, 17 anni, durante la vacanza conosce Johnny Castle, il quale, insieme a Penny Johnson, lavora come maestro di ballo per gli ospiti dell’Hotel. Baby rimane affascinata e travolta dai ritmi del ballo e comincia a frequentare Johnny.
  • Edward mani di forbice (1990), regia di Tim Burton, con Johnny Depp e Winona Ryder.
    MiniTrama – Un’anziana signora racconta alla sua nipotina la storia di Edward Mani di Forbice, un ragazzo artificiale che ha delle forbici al posto delle mani. Il suo inventore era morto poco prima di poter completare Edward.
    Molti anni dopo la creazione di Edward, la rappresentante dei cosmetici Avon Peggy Boggs visita la villa gotica localizzata in cima alla collina della città, dove trova Edward tutto solo e isolato. Rendendosi conto che l’essere dalle dita taglienti è innocuo, Peggy decide di portarlo a casa sua nella radiosa cittadina dove vive.
  • Amiche per sempre (1995), regia di Lesli Linka Glatter, con Christina Ricci, Thora Birch.
    MiniTrama – Nel 1991 quattro amiche d’infanzia si rincontrano nella loro città natale, in occasione del parto di una di loro, e ricordano la loro ultima estate passata insieme nel 1970.
  • L’estate del mio primo bacio (2006), regia Carlo Virzì, con Laura Morante e Gabriela Belisario.
    MiniTrama – Estate 1987, la tredicenne Camilla Randone si innamora di Adelmo Franci, il ragazzo che pulisce la piscina della sua villa al mare nell’Argentario. Camilla crede che possa essere lui il ragazzo del suo primo vero bacio, che non ha mai dato.
  • La forma dell’acqua (2017), regia di Guillermo del Toro, con Sally Hawkins e Michael Shannon.
    MiniTrama – Baltimora, 1962. Elisa Esposito è una donna affetta da mutismo che lavora come addetta alle pulizie in un laboratorio governativo dove avvengono sperimentazioni a scopi militari. I suoi due unici amici sono la collega afroamericana Zelda e l’inquilino gay Giles, coi quali condivide una vita di solitudine ed emarginazione. Un giorno al laboratorio viene portata una creatura anfibia dall’aspetto umanoide: è stata catturata in un villaggio amazzonico, dove era oggetto di venerazione dagli indigeni locali. Elisa rimane affascinata dalla creatura e la incontra di nascosto, portandole del cibo e insegnandole a comunicare tramite la lingua dei segni americana.

BEne, cosa ne pensate di questi 8 (in realtà 9) film per l’estate? Sono, in realtà, film che mi hanno accompagnata durante l’infanzia, insieme a un ultimo capolavoro di Del Toro.

Quali sono per voi i film dell’estate?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...