Rilassarsi nella natura

Da quando abito in Svizzera ho scoperto una nuova passione, un’attività che mi rilassa i nervi.
E’ fantastico, perché da quando sono in Svizzera ho anche più attacchi d’ansia. La vita riserva davvero molte sorprese!
Questo posto (io mi riferisco solo a dove vivo, ovviamente, Zurigo) mette a dura prova le persone: soddisfa economicamente, ma c’è una grandissima concorrenza. Non è più una concorrenza tra persone che hanno fatto università simili, è una concorrenza su larga scala. Qui hai a che fare con persone da tutto il mondo e anche se sei, ad esempio, un bravo informatico italiano, avrai a che fare con portentosi cinesi, indiani, russi, romeni e chi più ne ha più ne metta!
Dall’altro lato, c’è la natura a due passi e, se la sai sfruttare a modo, riesci pian piano a trovare un equilibrio tra lo stress lavorativo e il relax.

Io non ci sono ancora riuscita, sto cercando di lavorarci pian piano… Roma non è stata costruita in un giorno, giusto?

Insomma, sono contenta di aver trovato quest’altra attività che mi rilassa profondamente, qui la natura è bella e trattata bene.
Quali sono le ragioni per cui stare nella natura fa bene?

  • Innanzitutto, stai facendo dello sport, del movimento che fa bene al tuo corpo, migliora la tua salute, la tua respirazione. Io sono una pantofolaia, sono pigra e non vi dico quante volte sono stata in palestra da quando ho fatto l’abbonamento. Questo è uno sport che mi piace e che mi dà soddisfazione.
  • Esporsi al sole dona al tuo corpo vitamina D e regola la melatonina (e quindi il ciclo sonno-veglia), due importantissimi elementi di cui il nostro corpo ha bisogno e che aiutano a sconfiggere sia l’ansia che la depressione.
  • Il contatto con la natura favorisce la produzione di serotonina, l’ormone del buonumore, e abbassa i livelli dell’ormone dello stress. E se non è utile quello!
  • Ti stacchi dalla tecnologia per un momento. Lasci tutto a casa, i messaggi, internet, gli haters e chi più ne ha più ne metta. Stare lontano dai dispositivi elettronici è utilissimo. Ovvio, non c’è niente di male se ti piace ascoltare musica quando cammini, ma limitati a quello, non iniziare a rispondere a chiamate e messaggi.
  • Diamo il tempo al nostro cervello di ricaricarsi. Siamo solo noi e una meravigliosa natura. Sentiamo gli uccellini, il sole filtra tra gli alberi, non pensiamo a tutte le preoccupazioni che gravano sulle nostre spalle. Il nostro cervello di ringrazia caldamente e ci chiede di farlo più spesso.

Vi piace passeggiare nella natura? Avete spazi “incontaminati” non lontano da casa?
Mi ritengo molto fortunata, perché a 5 minuti a piedi da casa mia inizia un bosco molto fresco d’estate e anche d’inverno non è male, se ti copri bene!
Qual è il vostro rapporto con la natura?
Io prima d’ora non sono mai stata una grande amante, mi sento cambiata!

5 pensieri riguardo “Rilassarsi nella natura

  1. Ciao! 🙂 La fotografia che hai inserito mi ha fatto venire subito in mente, per somiglianza, un sentiero di un grande parco della mia città che ho visitato lo scorso Maggio.

    Quel giorno quando camminavo nel sentiero mi sono fatto trasportare dal fruscio delle foglie, e dal canto degli uccellini. La sensazione provata è stata diversa rispetto al classico giro al parco sotto casa, forse sarà stata la novità.
    In quel momento immerso nella natura ho per un attimo lasciato in sospeso i pensieri e soprattutto il telefono.

    Quando cammino non ascolto musica ma preferisco ascoltare ciò che mi offre la natura, allevia molto la tensione, poi dopo la camminata o se vado i bicicletta mi sento meglio con me stesso, più soddisfatto.

      1. Figurati! Ho pensato di poter raccontare questa piccola esperienza dello scorso Maggio 😊

        Se si ha la possibilità di frequentare aree verdi dove il suono della natura è predominante, bisogna approfittare. Ad esempio, nei parchi presenti nel centro della mia città è impossibile entrare in contatto con la natura.

      2. Hai perfettamente ragione. Il parco che ho citato nel mio primo commento si trova al confine nord ovest della città, quello vicino casa mia a sud est 😁

        Non vorrei dire che siano fuori dall’area urbana ma quasi. Però per poter ascoltare la natura “lentamente” è complicato in città, soprattutto nella mia 😉

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: