Rilassarsi in cucina

Non è efficace per tutti, ovviamente, c’è chi odia cucinare, c’è chi perde la pazienza, c’è chi non ha proprio tempo… ma cucinare (cose semplici) è per me fonte di grande rilassamento.

E’ proprio un’attività creativa antistress. E la consiglio soprattutto il fine settimana, quando, di solito, si ha un pochino più di tempo.

Consigli per intraprendere quest’attività dal punto di vista del rilassamento:

  • Non cimentarti in ricette complicate, troppo lunghe, che richiedono una precisione millimetrica. Semplicemente perché ti potrebbe venire il nervoso, l’ansia, stress, le solite cose. Se poi cucini per qualcuno può venirti l’ansia di non riuscire a far qualcosa che può piacere. Quindi STAY SIMPLE.
  • Ad alcuni piace cucinare col partner (o coi figli), la trovano un’attività familiare, di conforto. Altri preferiscono farlo da soli. Io sono tra questi. Quindi, decidi, prova, vedi se vuoi condividere la cucina con qualcuno o fare quest’attività terapeutica da solo o con qualcuno.
  • Gli esperti consigliano di scegliere una ricetta che richiede più tempo nella preparazione che nella cottura. Diciamo, una ricetta che si cuoce praticamente da sola, ma che prima va preparata con cura (ma semplice, non dimenticatelo). Ad esempio, questo fine settimana ho preparato la granola, il ragù vegetariano e delle barrette di burro d’archidi e farina di mandorle.
  • Semplicemente, ti stai concentrando su un’attività concreta, che è l’assunto di base di ogni tecnica di rilassamento, senza doverti necessariamente isolare da tutti (come invece succede quando fai ad esempio meditazione o scrivi)
  • Ci si può sentire meglio anche solo pensando che si sta cucinando per una persona che si ama, per degli amici che apprezziamo. Ed è una sensazione fantastica.
  • Ultimo consiglio: dipende dai giorni, a volte voglio andare sul sicuro cucinando qualcosa che conosco molto bene e che sono che piace molto (ad esempio sono una maga dei risotti e del tiramisù), a volte mi piace sperimentare qualcosa di nuovo (e semplice) per stupire il mio fidanzato o gli amici. Insomma, fai quello che ti senti.

Ti piace cucinare? Ti rilassa? Quali sono le ricette che ti piace di più eseguire?

3 pensieri su “Rilassarsi in cucina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...